28/09/2019
LETTERA APERTA AI CITTADINI DI RIANO
Cari cittadini
è opportuno fare chiarezza in seguito agli eventi che hanno coinvolto la nostra amministrazione e che hanno determinato la "REVOCA A COMPONENTE DELLA GIUNTA COMUNALE E DI VICE SINDACO A CANTONI FAUSTO”.

Il motivo che ha portato a questa decisione è il venir meno del rapporto fiduciario: la fiducia è elemento essenziale ed indispensabile nel rapporto tra delegante e delegato, e tale è il rapporto che lega il Sindaco al vice Sindaco. La legge 267/2000 ha infatti mutato profondamente l'assetto di governo degli Enti Locali. Il Sindaco e la Giunta non sono più eletti dal Consiglio Comunale ma al Sindaco deriva la propria legittimazione democratica dall'elezione diretta e, in base a questo potere conferitogli dagli elettori, provvede poi a nominare i componenti della giunta comunale ai quali delega specifiche funzioni amministrative.

Diversi sono i fattori che hanno deteriorato questo rapporto fiduciario.
Il giorno 8 agosto u.s. mi è pervenuta una nota protocollata ove il vice sindaco Cantoni, gli assessori Di Pietrantonio e Fagnani e il consigliere Zappa chiedevano a che punto erano le assunzioni degli LSU (ovvero i lavoratori socialmente utili). Tale richiesta mi ha sorpreso e non l'ho inizialmente compresa in quanto la questione era stata affrontata ed era stato deliberato un atto condiviso anche con i firmatari della nota anzidetta; infatti in data 24/07/2019 è stata approvata dall'intera Giunta la deliberazione n. 58 di programmazione per l'assunzione di tutti i 7 L.S.U.

Erano i primi segni inconfutabili di quello che sarebbe accaduto.

Il 19 settembre u.s. veniva, sorprendentemente, protocollata un'altra nota a firma dei tre consiglieri eletti nella lista "Siamo Riano" (Fagnani, Di Pietrantonio e Zappa) dove mi comunicavano di aver costituito un nuovo gruppo Consiliare denominato: "SEZIONE ELVEZIO BOCCI".

Solo dopo 4 minuti veniva protocollata una seconda nota, questa firmata anche dall'ex vice sindaco Cantoni, ove tutti, pur rinnovandomi la stima e la sincera amicizia, mi attribuivano la colpa della "magra" figura rimediata durante l'ultimo Consiglio Comunale, scrivendo testuali parole: "tralasciando gli aspetti di possibili illegittimità” eravamo entrati con una posizione e siamo usciti con posizioni quantomeno differenziate".

Mi corre l'obbligo chiarire, a voi cittadini, che in occasione di tale ultimo Consiglio Comunale tutti i consiglieri presenti, meno uno, hanno votato a favore, compreso l'ex assessore Fagnani, mentre l'ex assessore Di Pietrantonio si è astenuta. Pertanto l'unica posizione differenziata è stata solo quella della componente del "suo" neonato gruppo Consiliare. Inoltre nella seconda nota del 19 settembre i firmatari, sig.ri Cantoni, Di Pietrantonio, Fagnani e Zappa, lamentavano una scarsa applicazione e un "menefreghismo dell'apparato Amministrativo"; Apparato di cui loro erano parte integrante fino a pochi minuti prima e all'interno del quale rivestivano cariche e ruoli decisionali elettivi e delegati; eppure attribuivano colpe e ritardi di attività, di loro stretta competenza, ad altri ............ sollecitandomi, tra l'altro, alcuni interventi "di fondamentale importanza per la cittadinanza" che rientravano, dall'inizio del mandato, nelle loro competenze istituzionali.

Mi piace ricordare che la "DELEGA" è un onore ma anche un onere; ed è con questo spirito, e in totale autonomia, che le ho assegnate, senza interferire ma con la condivisione che ho sempre avuto per tutti.

Tutte le vuote e pretestuose lamentele inserite nelle lettere, e ribadite anche sui social network dall'ex vice sindaco Cantoni, sono state tra le altre, gli elementi che mi hanno portato a prendere tale decisione.

A questo punto entrando nel merito ritengo necessario rappresentare quanto segue:

Isola ecologica: di competenza assessorato Ambiente (ex Vice Sindaco Cantoni).
Ebbene dopo tre anni di incarico l'ex vice sindaco non è riuscito a far partire la costruzione dell'isola ecologica, attribuendo, di volta in volta, responsabilità o ai tecnici che non progettavano o all'Università Agraria che non concedeva una ipotetica area per la strada di accesso.
Il servizio della Nettezza Urbana, di cui l'ex vice sindaco si vanta, da una recente indagine, è diminuito e le cartelle purtroppo sono aumentate, e si è arrivati all'appalto dopo 15 mesi di diverse proroghe.
Le così dette "Foto trappole" fortemente volute dall' ex vice sindaco e che sono per lui un vanto, ad oggi non hanno portato ad alcun risultato concreto, non ha previsto un sistema di controllo né di sanzionamento.
Mi sono chiesto: DI QUALE APPARATO AMMINISTRATIVO È LA COLPA?

Situazione Urbanistica del complesso produttivo sulla via Flaminia (CTS): competenza assessorato Urbanistica (ex Vice Sindaco Cantoni).
Su proposta dell'Assessorato, la giunta Municipale, ha costituito un Ufficio Strategico ed è stato nominato un tecnico di fiducia, nella persona dell'arch. Leonarda Del Bufalo, al fine di cercare di risolvere il problema che coinvolge l'amministrazione da diversi anni.
Dopo 17 mesi di attività ed una ulteriore proroga di altri 5 mesi, con scadenza al 31.12. 2019, la questione, più volte da me sollecitata, è in itinere e ancora da risolvere. Inoltre l'ex vice sindaco, sebbene più volte spronato anche dal sottoscritto, non ha neppure definito, sempre di sua competenza, l'annoso problema delle sanatorie edilizie relative al 1° condono edilizio affidate all'Arch. Del Bufalo, basti pensare che negli ultimi due anni sono state rilasciate meno di 10 concessioni in sanatoria a fronte delle circa 400 domande ancora pendenti presso l'ufficio condono.
Mi sono chiesto: DI QUALE APPARATO AMMINISTRATIVO È LA COLPA?

Riapertura del Castello Baronale.
Su richiesta dell'ex Vice Sindaco è stato dato incarico ad un tecnico di sua fiducia per definire gli atti necessari per la riapertura, con il coinvolgimento dell'ex assessore alla cultura, ma anche qui nulla di fatto.
Mi sono chiesto: DI QUALE APPARATO AMMINISTRATIVO È LA COLPA?

Sostituzione del manto del campo di calcio: competenza per delega del consigliere Zappa.
Ad oggi non se ne hanno notizie!
Mi sono chiesto: DI QUALE APPARATO AMMINISTRATIVO È LA COLPA?

Alla luce di tutti questi comportamenti ed in seguito alle azioni poste in essere in questi ultimi giorni che hanno di fatto sancito l'irrevocabile ammissione di volontà dell'ex vice Sindaco, di 2 assessori e di un consigliere di staccarsi dal gruppo di maggioranza con la creazione del nuovo gruppo denominato "SEZIONE ELVEZIO BOCCI", è venuta meno ogni forma di fiducia, sebbene labile, che ancora riponevo nel loro operato.

Qualcuno mi potrebbe domandare del perché mi sono determinato a togliere la fiducia, la nomina e le deleghe al solo Cantoni!
La risposta è semplice:
A conferma di quanto detto all'inizio il vice Sindaco è stato nominato direttamente dal sottoscritto come membro esterno, mentre gli ex assessori Fagnani e Di Pietrantonio ed il consigliere Zappa, pur sempre da me nominati, sono stati ELETTI DAL POPOLO SOVRANO e quindi ritengo che in democrazia siano la loro diretta rappresentanza.

Non vi nascondo però la mia perplessità nel vedere gli ex assessori tradire la fiducia riposta in loro dai cittadini e non mi capacito delle ragioni che li hanno condotti a seguire tranquillamente il vice sindaco non eletto, ostacolando di fatto il compimento dei lavori iniziati e condivisi, di cui la nostra collettività ha fortemente bisogno.

Per amore della verità non posso che elogiare l’operato dei due assessori dimissionari che dietro il "menefreghismo dell'apparato Amministrativo" hanno comunque portato a termine molti dei loro incarichi!

Consapevole delle mie azioni e del fatto che posso sbagliare, sono anche convinto che chi non agisce non sbaglia MAI, ma nulla migliora.

Tanto vi dovevo per portare un po’ di chiarezza su questa vicenda, con l'impegno che ho sempre profuso dall'inizio di questo mandato, mi sono messo subito a lavoro anche con l'obiettivo di provvedere, quanto prima, a dare una svolta alle problematiche evidenziate e che erano state assegnate ad altri, e così intendo fare per il futuro nell'esclusivo interesse del nostro paese e della cittadinanza.

Il Sindaco
Ermelindo Vetrani