18/03/2020
Indicazioni da parte della Regione Lazio per la gestione dei rifiuti urbani indifferenziati. Emergenza COVID – 19
Indicazioni da parte della Regione Lazio per la gestione dei rifiuti urbani indifferenziati. Emergenza COVID – 19


In considerazione della situazione di emergenza COVID-19 si ritiene di chiarire alcuni elementi relativi alla gestione dei rifiuti urbani nella Regione Lazio. Le recenti disposizioni dell’Istituto Superiore di Sanità (nota prot. AOO-ISS ?0008293? del12/03/2020) hanno individuato due macrocategorie: a) Rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria. b) Rifiuti urbani prodotti dalla popolazione generale, in abitazioni dove non soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria. Per i rifiuti di cui al punto a) l’Istituto si raccomanda che nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, sia interrotta la raccolta differenziata ove in essere e che tutti i rifiuti domestici, indipendentemente dalla loro natura e includendo fazzoletti, rotoli di carta, telo monouso, mascherine e guanti, siano considerati indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti insieme. Per la raccolta dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti, uno dentro l’altro o in numero maggiore in dipendenza della resistenza meccanica dei sacchetti. Si raccomanda di: - chiudere adeguatamente i sacchi utilizzando guanti mono uso; - non schiacciare i sacchi con le mani; - evitare accesso di animali da compagnia nei locali dove sono presenti i sacchetti; - smaltire il rifiuto dalla propria abitazione quotidianamente con le procedure in vigore sul territorio. Per i rifiuti di cui al punto b) si raccomanda comunque a scopo cautelativo di chiudere adeguatamente i sacchetti con legacci o nastro al fine di evitare dispersioni casuali. Pertanto rimangono invariate le modalità di raccolta per tutta la cittadinanza alla quale si raccomanda esclusivamente a scopo cautelativo di chiudere per bene i sacchi. Sarà cura invece del Comune e del gestore del servizio istituire un servizio dedicato di ritiro da parte di personale opportunamente addestrato per le abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria.